top of page
1648820236779-02.jpeg

Beatrice si esibisce regolarmente in orchestra e in formazioni da camera (duo, trio e quartetto) in prestigiose sale da concerto, tra cui lo Showroom Fazioli, la Sala Verdi e l'Auditorium Gaber di Milano, Teatro Grande a Brescia, Palazzo Albrizzi a Venezia, Auditorium Lattuada di Milano, Villa Bernasconi a Cernobbio, il Teatro Zandonai di Rovereto, il Teatro Regio di Parma, e in molti festival, come MiTo Settembre Musica (2017), Festival Serassi, Festival Como Città della Musica, La Società dei Concerti di Milano, “Associazione Musica con le Ali”, Festival Città di Cernobbio, Morellino Classica Festival, Emilia Romagna Festival, e all'Estate Sforzesca di Milano.

 

Dal 2019 ricopre il ruolo di primo violoncello dell’Orchestra 1813 del Teatro Sociale di Como, con la quale ha avuto la possibilità di esibirsi nei più importanti Teatri d’Italia. Dal 2019 Beatrice ha cominciato a collaborare anche con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, con la quale ha avuto l’opportunità di suonare a fianco di solisti del calibro di Martha Argerich, Giuseppe Albanese, Francesco Piemontesi, Federico Colli, Jan Lisiecki e Alexander Lonquich.

Durante il biennio 2019-21 Beatrice è stata ammessa al corso di perfezionamento per professori d'orchestra presso l’Accademia del Teatro alla Scala, con cui ha avuto l’occasione di suonare a fianco di artisti acclamati come Plácido Domingo, Ferruccio Furlanetto, Roberta Mantegna, e sotto la bacchetta di grandi direttori quali Massimo Zanetti, Marco Armiliato, Roberto Abbado. Beatrice ha partecipato alla tournée negli Emirati Arabi con l’orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala sotto la guida di Donato Renzetti, in occasione dell’Italy National Day all’interno delle manifestazioni di EXPO DUBAI 2020 presso il Dubai Millenium Amphitheatre.

Beatrice ha collaborato con la YMEO (Young Musicians European Orchestra), diretta dal Maestro Paolo Olmi, con la quale ha avuto l’opportunità di esibirsi alla rassegna “Classe al Chiaro di Luna” a Ravenna, a fianco del pianista Ramin Bahrami.

Beatrice collabora con numerose orchestre nel panorama musicale italiano, tra cui l'Orchestra Bazzini Consort a Brescia, la Filarmonica di Modena, l'Orchestra Farnesiana di Piacenza, la Filarmonica E. Pozzoli, l'Orchestra da Camera Canova e l'Orchestra da Camera Franz Terraneo di Como, e, inoltre, fa parte dell'Associazione Contrametric Ensemble, una nuova realtà che offre ai giovani musicisti la possibilità di collaborare tra loro, offrendo una proposta concertistica tanto ampia quanto organica.

Nel 2022 partecipa come primo violoncello alla prima esecuzione di Acquaprofonda, un’opera lirica contemporanea con musiche originali di Giovanni Sollima su libretto di Giancarlo De Cataldo, commissionata dal Teatro Sociale di Como – AsLiCo in coproduzione con il Teatro dell’Opera di Roma. Con quest’opera, che rientra nel progetto “Opera domani”, viene affrontato l’attualissimo tema dell’inquinamento dei mari.

Beatrice Arizza è nata nel 1999, ha iniziato lo studio del violoncello all’età di sette anni con i Maestri Guido Boselli e Umberto Pedraglio. Si è diplomata con il massimo dei voti nel 2017 presso il Conservatorio di Como sotto la guida di Daniele Bogni. 

All’età di 14 anni con le sue sorelle in formazione di trio (pianoforte violino e violoncello) ha ottenuto il diploma di perfezionamento in Musica da camera presso la scuola di Musica di Fiesole, sotto la guida del Trio di Parma. Il Trio Arizza è stato poi selezionato ed incluso nel progetto “Adozioni in musica” della Fondazione Amadeus.

Ha partecipato a numerose masterclass, tra cui “Musica a Villa San Giuseppe” a Torino con Alessandro Andriani, a Lucca col Trio Tchaikovsky e a Como con Giovanni Sollima, a Portogruaro con il Trio di Parma e a Riccione con Giovanni Scaglione.

Si è poi perfezionata all’Accademia Santa Cecilia di Portogruaro coi maestri Enrico Bronzi, Stefano Cerrato e Damiano Scarpa e successivamente presso la Milano Music Masterschool, sotto la guida di Luca Magariello. 

Ha vinto numerosi concorsi in qualità di musica da camera, tra cui si ricordano il Primo Premio in formazione di quartetto alla 22a edizione ESTA nel 2017, e come trio il Primo Premio Assoluto al Concorso Giovani Promesse di Civenna (2011), il Primo premio al Festival di Bellagio e del lago di Como (2011), il Primo Premio Assoluto all’European Music Competition di Moncalieri (2011), il Primo Premio al Concorso Crescendo di Firenze(2012), il Primo Premio al Concorso Bione Franchini nella categoria Prime Note (2012), il Primo Premio Assoluto, con menzione della giuria, al Concorso di Musica da Camera Vacchelli di Piadena (2012), il Primo premio Assoluto alla Rassegna Internazionale F. Mendelssohn di Alassio (2013), il Premio Rotaract per la prima esecuzione assoluta del brano “Eclissi” di Di Giovanni (2014), il Primo premio Assoluto, cat. C, Concorso Internazionale di Musica da camera di Alessandria (2015).

Nel 2016-2017 ha lavorato presso l’Accademia Giuditta Pasta di Como in qualità di docente di violoncello (CO). Dal 2016 al 2018 ha insegnato anche presso l’Ars Accademia di Chiasso (CH). Nell'a.s. 2022 ha lavorato in qualità di docente di violoncello presso la Scuola Sperimentale di Musica “R. Goitre” di Colico.

Beatrice suona un violoncello del liutaio Marcello Villa di Cremona costruito nel 2017.

kisspng-pdf-computer-icons-download-pdf-5b3643b8acb769.6550170315302829367075-removebg-pre
bottom of page